Saggi e contributi scientifici

La stesura dei piani triennali di prevenzione della corruzione nelle aziende del servizio sanitario nazionale. Sintesi delle principali indicazioni operative


Abstract


Premessa

La corruzione, ossia l’abuso di potere istituzionale per vantaggi personali, è fra i fenomeni più dannosi della nostra epoca anche semplicemente per le sue dimensioni: secondo le stime della Banca Mondiale, nel mondo circa 1000 miliardi di dollari finiscono ogni anno in  tangenti e il danno complessivo, conseguente da tale fenomeno alle economie dei paesi interessati ammonta circa al doppio. La corruzione sottrae risorse ai paesi più poveri, distorce la concorrenza, allontana dal mercato le imprese con i prodotti migliori, accetta qualità inferiore, pesa sul rating finanziario del paese e su quello delle sue aziende, rende le stesse ed il suo management vulnerabili alle sanzioni legislative (incluso il black listing), demotiva il personale, allontana gli investitori stranieri. Il danno  annuale causato in Italia dalla corruzione corrisponde a una impressionante quantità di denaro che potrebbe essere altrimenti e meglio impiegato, ad esempio, a beneficio della concreta possibilità di diminuire la pressione fiscale e per incrementare notevolmente la quantità e la qualità della spesa in molti settori socialmente utili quali sanità, istruzione, ricerca, cultura, giustizia, sicurezza e previdenza.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici





I contenuti redazionali di questo sito sono distribuiti con una licenza Creative Commons, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) eccetto dove diversamente specificato. Diretta da G. Terracciano, G. Mazzei, J. Espartero Casado. Direttore Responsabile: M. Cardilli. Redazione: G. Iacovino, C. Rizzo. Iscritta al N. 16/2009 del Reg. stampa del Tribunale di Roma