Saggi e contributi scientifici

La Legge 225/ 1992 e i “Grandi Eventi” come Expo 2015


Abstract


Sulla scorta di una interpretazione estensiva della legge 225/1992 (istitutiva del servizio nazionale di protezione civile) e delle successive modifiche introdotte con il D.L. 343/2001, convertito in legge 401/2001, le procedure proprie dell’amministrazione emergenziale sono andate ben oltre le calamità naturali e le catastrofi introducendo tra gli ambiti di competenza della protezione civile, i  c.d. “grandi eventi”.

Essi infatti sono stati ricompresi nell’ ambito dell’ art. 5, comma 1, decreto legge 343/2001, con l’espressione “altri grandi eventi che determinano situazione di grave rischio” ma che non sono riportabili a quelli previsti dall’art, 2, comma 1, della legge 225/1992,  per i quali è prevista la delibera dello stato di emergenza.

Al Governo veniva affidata la dichiarazione di emergenza  e ne era l’ unico giudice; l’ esecutivo così esercitava uno straordinario potere derogatorio, privo di controlli, in una serie illimitata di casi.


Parole chiave


organizzazione e procedimento

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici





I contenuti redazionali di questo sito sono distribuiti con una licenza Creative Commons, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) eccetto dove diversamente specificato. Diretta da G. Terracciano, G. Mazzei, J. Espartero Casado. Direttore Responsabile: G. Caputi. Redazione: G. Iacovino, C. Rizzo. Iscritta al N. 16/2009 del Reg. stampa del Tribunale di Roma - ISSN 2036-7821