Saggi e contributi scientifici

Commento al d.lgs. n. 150/2009 - Le norme sulla mobilità


Abstract


SOMMARIO: 1. Premessa. 2. Le fonti di disciplina dell’istituto. 3. La mobilità pubblico – privato e gli incarichi presso organismi pubblici. 4. La mobilità volontaria tra pubbliche amministrazioni. 4.1. La parziale procedimentalizzazione della mobilità volontaria. 4.2. La disciplina delle equiparazioni tra posizioni professionali. 5. Le fattispecie disciplinari dell’ingiustificato rifiuto di trasferimento e della mancata presa di servizio. 


1. Premessa. 
Il decreto legislativo n. 150 del 2009 è intervenuto a modificare, tra l’altro, la disciplina relativa alla mobilità dei dipendenti pubblici. A parte la disposizione relativa alle fonti, con cui viene novellato l’art. 40, comma 1, del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, contenuta nell’art. 54 nell’ambito del Capo dedicato alla contrattazione, le norme rilevanti sono collocate nel Titolo IV, Capo III, rubricato “Uffici, piante organiche, mobilità e accessi”. Si tratta per lo più di una correzione delle disposizioni relative alla mobilità già contenute nel citato decreto legislativo.

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici





I contenuti redazionali di questo sito sono distribuiti con una licenza Creative Commons, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) eccetto dove diversamente specificato. Diretta da G. Terracciano, G. Mazzei, J. Espartero Casado. Direttore Responsabile: M. Cardilli. Redazione: G. Iacovino, C. Rizzo. Iscritta al N. 16/2009 del Reg. stampa del Tribunale di Roma