Giurisprudenza annotata

22.2. TAR Sardegna, sez. I, 08.09.2009, n. 1471


Abstract


Ai sensi dell’articolo 75, comma 6, del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163, la garanzia a corredo dell’offerta (cauzione o fidejussione) copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell’affidatario.

In presenza di un’Associazione Temporanea di Imprese (ATI) non ancora costituita, occorre stabilire se la sola impresa (futura) capogruppo debba essere intestataria della polizza presentata a tal fine.

A parere del Consiglio di Stato, la risposta non può che essere negativa.

La sorte del contratto, intervenuta l’aggiudicazione, dipende essenzialmente dalle imprese associande: è su queste che grava l’obbligo di conferire alla capogruppo il mandato collettivo speciale  con rappresentanza che permetterà alla mandataria di stipulare il contratto con la stazione appaltante. Atteso che dall’adempimento di tale ultimo obbligo da parte delle associande dipende la stipula del contratto, appare corretto estendere alle stesse la copertura del relativo rischio: “ne deriva che la garanzia provvisoria deve operare con riguardo ai comportamenti lesivi posti in essere da ciascuna di esse, e non solo a quelli della (futura) capogruppo”.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici





I contenuti redazionali di questo sito sono distribuiti con una licenza Creative Commons, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) eccetto dove diversamente specificato. Diretta da G. Terracciano, G. Mazzei, J. Espartero Casado. Direttore Responsabile: M. Cardilli. Redazione: G. Iacovino, C. Rizzo. Iscritta al N. 16/2009 del Reg. stampa del Tribunale di Roma